Dott. Carlo D’Auria
endorl

Patologie delle vie aeree

 

Noduli corde vocali

E' una delle patologie più frequenti a livello delle corde vocali, potendosi riscontrare a tutte le età compresa quella infantile. La causa è da ricondursi solo ad un uso scorretto della voce. Spesso il trattamento è solo rieducativo. A volte è necessaria l'asportazione chirurgica.

Polipo corda vocale

Patologia di comune riscontro. Deve essere necessariamente rimosso chirurgicamente (microlaringoscopia). Può avere colore rossastro e consistenza maggiore (polipo angiomatoso) o aspetto traslucido (polipo gelatinoso)

Cisti corda vocale

Sono a volte congenite (come nella foto): in questo caso hanno colore biancastro ed una parete propria. Quando sono acquisite vi è un meccanismo di ritenzione di muco e spesso non hanno una parete individualizzabile

Edema di Reinke

Patologia di comune risconro nei fumatori. Si tratta di un edema cronico che causa un accumulo di una sorta di gel tra mucosa e ligamento vocale. L'intervento consiste nello svuotare la corda vocale da questo gel effettuando una plastica della corda con un meccanismo simile a quello del lifting

Diaframma

Le due corde vocali sono unite anteriormente da un ponte fibroso. Questo può essere presente dalla nascita oppure svilupparsi in seguito per varie cause non sempre conosciute. A volte è l'esito di pregressi interventi sulle corde vocali. Richiede un intervento di difficoltà non indifferente

Laringite cronica da reflusso gastro-esofageo

Paralisi delle corde vocali

Vergeture

Leucoplachia

Letteralmente significa chiazza bianca. Non è necessariamente una lesione precancerosa. Spesso rimane immutata per lunghissimi periodi e non deve essere necessariamente rimossa, a meno che non si modifichi nel tempo

Discheratosi

Tumore maligno corda vocale

Laringe

Laringe

La laringe è un organo complesso costituito da strutture cartilaginee e muscolari tra loro interconnesse per svolgere diverse funzioni la più evoluta delle quali è la produzione della voce. Può essere sede di numerose patologie il cui corretto inquadramento diagnostico è fondamentale per una programmazione terapeutica idonea, sia che si tratti di un trattamento medico, riabilitativo (logoterapico) o chirurgico. L'esame principe per lo studio della laringe è la videoendoscopia con ottiche flessibili o rigide. La maggior parte delle patologie di cui ci occupiamo necessitano di un trattamento chirurgico in microlaringoscopia in cui per via transorale si accede alle strutture laringee e si procede all'intervento avvalendosi del microscopio o di ottiche rigide di adeguata lunghezza utilizzando strumenti particolari, compreso il laser; qualsiasi mezzo si adoperi è fondamentale cercare sempre , entro i limiti del possibile, di rispettare al massimo le strutture anatomiche. Il termine fonochirurgia si riferisce a tutte le procedure chirurgiche finalizzate a migliorare la voce. Le cause più spesso coinvolte nella genesi di queste patologie sono l'abuso vocale, il fumo, il reflusso gastro-esofageo, traumi vocali ed esiti di pregressi interventi. Il sintomo più importante è la disfonia (raucedine) che può essere dapprima intermittente e poi continua, con varie tonalità. Le corde vocali sono la sede più frequente delle patologie della laringe, potendosi però queste localizzare anche a livello della parte della laringe al di sopra  (sovraglottide) o al di sotto (ipoglottide) delle corde vocali. Possiamo suddividere queste patologie in:

-Lesioni benigne acquisite delle corde vocali (noduli,  polipi, cisti da ritenzione, granulomi, edema di Reinke,  cicatrici  da pregressi interventi)

-Lesioni benigne congenite delle corde vocali (cisti  epidermoidi, vergeture, sulcus, ponte mucoso)

-Lesioni precancerose laringee (displasie, papillomatosi,  ecc.)

-Tumori maligni laringei

-Disfonie funzionali (non organiche)

-Disfonie su base neurogena (paralisi, disfonia  spasmodica)

-Traumi